Le scoperte scientifiche e innovazioni dell’anno: il primo hamburger artificiale

c5e56901b942bce0579a0cb00f8370ba_L
Il 2013 della scienza e’ stato un anno di piccoli e numerosi traguardi.

Piccoli, poi, per modo di dire: anche se non risolutivi come puo’ esserlo la cura definitiva di una malattia, anche se apparentemente lontanissimi dalla vita quotidiana di tutti noi, i nuovi risultati espressi dalla ricerca scientifica rappresentano comunque passi in avanti sulla strada del sapere. Che non e’ mai male. In particolare, il 2013 e’ stato un anno ricco sul versante dell’astronomia, con almeno un paio di importanti scoperte. Lo studio dei cambiamenti climatici e il settore medico (in particolare l’oncologia) sono stati gli altri due campi in cui le ricerche hanno fatto emergere risultati interessanti. Scoperte e traguardi, infine, non sono mancati anche laddove la scienza incontra il gusto: l’alimentazione. Ecco una selezione delle scoperte più interessanti dell’anno che sta per finire.

Il primo hamburger artificiale

E’ forse la scoperta di quest’anno di cui piu’ si e’ parlato. Lo scienziato olandese Mark Post e’ partito da cellule staminali prelevate da un manzo, le ha fatte crescere in un liquido di coltura (di origine animale) fino a che sono diventate tessuto muscolare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...