Alitalia: Air France azzera il valore delle azioni in bilancio

a58762379308f82a900eda6f2d095dd4_L
PARIGI – Per i francesi Alitalia vale zero. Tondo, tondo. Air France-Klm ha, infatti, deciso di deprezzare interamente la propria partecipazione nella compagnia di bandiera italiana.

 

La decisione, comunicata nella relazione sui conti trimestrali del vettore franco-olandese, è stata presa tenendo conto delle “incertezze attuali che pesano sulla situazione” di Alitalia e a seguito del via libera dei soci all’aumento di capitale da 300 milioni di euro. Air France-Klm ha iscritto a bilancio una cifra di 202 milioni a coperura delle perdite di sua competenza e a titolo di accantonamento sulla svalutazione della partecipazione.

Le voci sul futuro di Alitalia si rincorrono all’impazzata. Confermando la continuità dei voli, la compagnia ha diffidato chiunque dal diffondere notizie allarmanti e nocive per la società ricordando che l’aumento di capitale in corso per 300 milioni di euro è già stato versato per 130 milioni ed è garantito da Poste italiane e dalle due principale banche del Paese (Intesa Sanpaolo e UniCredit). Una batosta arriva, tuttavia, dalla Francia. Considerata “l’incertezza della situazione”, Air France-Klm ha deciso di “svalutare totalmente il valore delle azioni detenute”. La decisione è stata presa proprio dopo il consiglio di amministrazione del 14 ottobre che ha approvato l’aumento di capitale da 300 milioni di euro. A fronte di questa decisione, la società franco-olandese ha registrato “la sua quota parte nelle perdite di Alitalia e una previsione di minusvalenza” per un montante totale di 202 milioni di euro nella linea di bilancio “Quota di profitti/perdite di associati”.

Da luglio a settembre Air France-Klm ha registrato un reddito operativo di 634 milioni di euro, contro i 491 milioni dello stesso periodo del 2012, ma l’utile netto è sceso a 144 milioni di euro, contro i 296 milioni dello scorso anno. Un risultato dovuto anche all'”importo negativo per 137 milioni di euro quale quota nei risultati e svalutazione del valore residuo dei titoli Alitalia”. La società franco-olandese, che detiene il 25% del capitale dell’aviolinea italiana, ha fino a metà novembre per decidere se sottoscrivere o meno l’aumento di capitale deciso dall’azienda italiana.Il giornale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...